I cani percepiscono i sapori prima con l'olfatto – 4pawmart

I cani percepiscono i sapori prima con l'olfatto

Che molti animali abbiano i sensi sviluppati allo stesso modo degli esseri umani è un fatto assodato; tuttavia, alcune specie, come ad esempio i cani, hanno dei sensi più sviluppati rispetto agli altri. Se i quattro zampe godono di un olfatto e un udito infallibile, lo stesso non si può dire del loro gusto; i cani, infatti, sentono i sapori ma in ma in maniera differente rispetto ad altri esseri viventi compreso l’uomo.

NON LASCIARE MAI IL TUO CANE SENZA ACQUA

È importante chiarire che i cani percepiscono i gusti innanzitutto con l’olfatto; sin da cuccioli, i quattro zampe capiscono se un cibo è di loro gradimento annusandolo. Il cane è, infatti, attratto dall’odore e non dal sapore; tanto che non è raro vedere questi animali ingurgitare il cibo in maniera talmente veloce da bypassare quasi il passaggio dalle papille gustative. 

ARRIVA L'ESTATE, PORTA SEMPRE IL TUO CANE CON TE

Quali sapori sentono i cani

Rispetto agli esseri umani i cani hanno un senso del gusto totalmente differente; se i quattro zampe sono dotati di 1700 papille gustative le persone ne contano circa 9000. Questo significa che il cane ha pochi ricettori per classificare i cibi. Tale differenza è dovuta specialmente alla dieta; se i cani sono naturalmente carnivori, gli esseri umani sono, invece, onnivori e quindi abituati ad un contatto con alimenti e sapori svariati. Tuttavia, i quattro zampe sono in grado di distinguere i 5 sapori fondamentali: amaro, dolce, salato, aspro e saporito (quest’ultimo è detto “umami” e indica i cibi proteici come carne e formaggi); nonostante questo, i cani non prestano molta attenzione ai sapori e non scelgono il loro alimento preferito secondo il suo gusto. Evitano principalmente cibi acidi e amari, probabilmente perché li associano a sostanze tossiche; prediligono cibi dolci perché, invece, li associano (con molta probabilità) alle proteine della carne.

IL CALDO E' ARRIVATO, MANTIENI SEMPRE FRESCO IL TUO CANE

Articolo precedente Nuovo articolo

0 Commenti

Lascia un commento